Malborghetto

Valbruna

Talento

Naturale

Horse Therapy

Free Soul

L’arte di connettersi con i cavalli (e Checco l’asinello) con la sola presenza. Un approccio relazionale e un percorso ricco di emozioni che permette di stabilire un contatto profondo con gli animali e con noi stessi.

Michela Battistutti
+39 327 2253225
mb.freesoul@libero.it
www.freesoulhorse.it
Santa Caterina
Via Rio Bianco, 4
Malborghetto-Valbruna

Attività ricreative

Golf club di Tarvisio

Il Golf Club Tarvisio offre un percorso di montagna con ampi fairways naturali sull’altipiano. Il campo presenta due distinti percorsi. Il primo con 9 buche si sviluppa lungo alcuni saliscendi più o meno impegnativi, tra gli splendidi boschi della foresta di Tarvisio. Il secondo, sempre con 9 buche che comprendono alcuni specchi d’acqua, si allunga su un territorio per lo più pianeggiante, che presenta ampi green a volte nascosti tra i pini e faggi, spesso protetti da bunker o da avvallamenti. Racchiuso nello splendido paesaggio delle imponenti cime rocciose delle Alpi Giulie, tra le quali spicca la vista del monte roccioso Mangart (2.677 m), il Golf Club Tarvisio è un percorso ricco di aspetti tecnici interessanti, avvolto da una suggestiva cornice che trasforma ogni partita in un esperienza indimenticabile.

Dati tecnici
Buche: 18 buche – par 71
Lunghezza percorso: m 5.387
Uomini: CR 69,2 – SR 119
Donne: CR 69,8 – SR 120
Servizi aggiuntivi: campo pratica, Putting Green, Pitching green, club house, spogliatoi, pro-shop, noleggio cart e carrelli, bar.

www.golfsenzaconfini.com

Golf mini in erba Valbruna

Aperto dall’alba al tramonto, il golf mini in erba di Valbruna è stato creato nel 1991 e presenta 18 buche par 72. Si seguono le regole del golf classico e si gioca con putters e palline da golf.
E’ un gioco per adulti e ragazzi, ma anche i bambini possono cimentarsi.

+39 339 6986504
enritonzi@hotmail.it

Tennis

Gli amanti del tennis hanno la possibilità di giocare in scenari verdeggianti e stimolanti. Il Tennis Club di Tarvisio e il campo sportivo di Malborghetto offrono campi da tennis curati e supportati da ristori.

Calcetto e pallavolo

Il centro polifunzionale di Ugovizza e il campo sportivo di Malborghetto dispongono di campi per calcetto a cinque e pallavolo per le vostre attività ricreative. Il campo sportivo di Tarvisio è più complesso e offre il campo da calcio, campo di sfogo e campo di atletica leggera.

Wellness Benessere

WELLNESS E TERME DA FAVOLA

“Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere” (Jim Rohn)

Abbinare alle attività all’aria aperta il tempo per rilassarsi in una delle spa delle vicine Slovenia e Carinzia è un toccasana per corpo e mente. Ecco alcune proposte che abbiamo scelto per voi.

FisioMoveMassage

Uno straordinario gruppo di professioniste che, grazie a specifiche competenze, possono indirizzare un percorso adatto alle proprie esigenze. FisioMoveMassage si occuppa di Benessere e di Salute attraverso Terapie Manuali, Massaggi, Rieducazione Motoria, Allenamento Personalizzato one to one svolti da personale altamente qualificato.

Fisioterapista Roberta Ropelato – Professionista del Movimento Mascia De Col – Massaggi Professionali Claudia Vuerich

Tarvisio (UD)
Piazza Unita’, 11
Claudia +39 338 3009390 – Mascia +39 338 3102855 – Roberta +39 348 7451819
fisiomovemassage@gmail.com
www.fisiomovemassage.it

Hotel Špik

Jezerci 21
4282 Gozd Martuljek
hotel.spik@hit.si
Tel. +386 4 587 71 00
www.hotelspik.com

Kärnten Therme Betriebs GmbH

Warmbad-Villach
Kadischenallee 25, A-9504 Warmbad-Villach
kaerntentherme@warmbad.at
Tel. +43 (0)4242 3001 2750 o 2752
www.kaerntentherme.com

Bad Kleinkirchheim Thermen GmbH

Dorfstraße 74
9546 Bad Kleinkirchheim
bergbahnen@ski-thermen.com
Tel. +43 4240 8282 201
www.badkleinkirchheim.com

Bike

PUMP TRACK

Gli amanti delle due ruote non possono perdersi il Pump Track di Ugovizza. Pista caratterizzata per la presenza in successione di gobbe, dossi e curve paraboliche, questo circuito permette svariate combinazioni  finalizzate al divertimento del fruitore. Il fine è quello di percorrere il tracciato senza pedalare, ma sfruttando solamente la spinta (pump) del corpo creata dal continuo movimento di piegamento ed estensione.
Il Pump Track è adatto a tutti, ai più piccoli che si approcciano all’utilizzo della bicicletta e ai grandi, che vogliono migliorare la propria tecnica di guida.
E’ possibile utilizzare il tracciato anche avvalendosi di una balance bike, di un monopattino, dello skateboard, dei roller o semplicemente in sella ad una mountain bike!

Per informazioni:
+39 327 4329604
+39 346 4199423

Per noleggio, manutenzione ed accompagnamento:
Luca +39 340 4166081
Giulio +39 340 4816796

CICLOVIA ALPE ADRIA

Un esemplare caso di riconversione di una vecchia linea ferroviaria, la Ciclovia Alpe Adria unisce in un unico tracciato Italia, Austria e Slovenia, percorrendo la Valcanale e il Canal del Ferro, due valli collocate all’estremo lembo nord orientale dell’Italia. Il tracciato è adatto ad ogni tipo di ciclista, si snoda per oltre 61 km, attraversa 592 metri di ponti in ferro e 3.739 metri di gallerie e offre alla vista scorci paesaggistici meravigliosi, tanto da essere considerato tra i più bei percorsi ciclabili d’Europa! Paesi deliziosi, monumenti naturali, interessanti attrazioni turistiche e magnifici paesaggi vi accompagneranno dalle Alpi fino al mare, sempre in sella alla Vostra fedele compagna di viaggio, la bicicletta!

www.alpe-adria-radweg.com/it

BIKE & BABY TREKKING “A RUOTA LIBERA”

Due chilometri, a pendenza lieve, per passeggini, carrozzine per disabili, mountain bike e biciclette. Un sentiero libero da barriere che consente a tutti, nessuno escluso, di immergersi nella natura, di godere della bellezza dei paesaggi alpini, di respirare l’aria tersa e gli aromi intimi dei nostri boschi. Un percorso di fondovalle che collega la Ciclovia Alpe Adria con il centro di Valbruna: la regina delle Alpi Giulie!

PARTENZA: presso Forte Beisner “Opera 4”, lungo la strada comunale tra Ugovizza e Valbruna
ARRIVO: Valbruna-paese
LUNGHEZZA: 2 km

CICLISMO SU STRADA

Lo straordinario mix tra ambiziose salite ai passi alpini nel territorio dei tre confini e lunghi tratti pianeggianti nel fondovalle fanno della Valcanale un indiscusso paradiso per gli amanti del ciclismo su strada. Sognando di indossare la maglia rosa potrete cimentarvi in tappe di montagna epiche quali i Piani del Montasio, il Passo Pramollo, le valli di Ugovizza, il Vrsic (SLO) e il Wurzenpass (AT), l’Alpenstrasse del Dobratsch (AT), il Passo Cason di Lanza e il Passo del Predil.

MOUNTAIN BIKE

La mountain bike è un modo per scoprire luoghi lontani dal traffico e per unire l’amore per la natura al piacere di fare sport. La Valcanale è ricchissima di percorsi adatti a questa disciplina e che ti consente di visitare ambienti suggestivi come la valle di Ugovizza, la Val Bartolo e Camporosso, la valle di Rio Freddo e i laghi di Fusine. Qua da noi non c’è noia per mountain biker e freerider, che potranno godersi strade forestali, ripercorrere le vecchie strade militari e godersi ameni percorsi tra boschi e prati.

Alcuni itinerari classici sono:

Anello della Val Saisera, Val Bartolo, Alpe di Ugovizza, Val Rauna, Malga Meseznig, Rifugio Nordio, Monte Acomizza, Monte Goriane, Monte Forno, Monte Lussari, Rifugio Zacchi, Valle di Rio Freddo, Cappella Zita, Malga Strachizza, Malga Ciurciule, Sella Collarice, Rifugio Grego, Piana di Valbruna e Opera4.

Cammini

ALPE ADRIA TRAIL

Passeggiando per il giardino dell’Eden

Se vi affascina la grande avventura, dovete sapere che Valbruna e Tarvisio fanno parte del circuito Alpe Adria Trail, un progetto transfrontaliero che collega le tre regioni, Carinzia, Slovenia e Friuli-Venezia Giulia. Un itinerario a lunga percorrenza che conduce dai piedi della montagna più alta d’Austria, il Großglockner, fino alle rive del Mar Adriatico, a Muggia. Il percorso si sviluppa in 43 tappe di una lunghezza di circa 20 km ciascuna, con tempo di percorrenza di circa 6 ore attraverso i tratti più belli del paesaggio montano e lacustre della Carinzia, per attraversare il Tarvisiano direttamente nei pressi del punto d’incrocio dei tre confini austriaco, sloveno e italiano per poi proseguire fino al mare.

www.alpe-adria-trail.com

CAMMINO CELESTE

Un percorso spirituale dalla costa ai monti del Friuli Venezia Giulia

L’Iter Aquieliense – Cammino Celeste è un itinerario religioso internazionale che si snoda tra Italia, Austria e Slovenia e ha l’obiettivo da far convergere i pellegrini delle diverse nazioni in un luogo di culto particolare quale è il Santuario del Monte Lussari: meta di pellegrinaggio e di venerazione dell’immagine della Vergine Maria da secoli. I pellegrini dalle loro località di partenza, attraverso i tre percorsi, giungono a piedi a Camporosso per iniziare la salita che li porta sino al Monte Lussari, oltre i 1760 metri di altitudine. La parte italiana del Cammino Celeste si snoda in dieci tappe. Il punto di partenza è fissato ad Aquileia, per poi attraversare Cormòns, Castelmonte, Cividale del Friuli, il Gran Monte e le valli di Resia e Dogna fino al Santuario del Monte Lussari.

www.camminoceleste.eu

ROMEA STRATA

La Romea Alemagna da Tarvisio a Cordovado (Pn)

La Romea Strata ricalca l’antico sistema di vie che dal Nord-Est d’Italia portavano a Roma. L’intera tratta tocca cinque regioni ed è lunga 1300 km. Il tratto che passa attraverso la Valcanale si chiama Romea Alemagna e da Tarvisio raggiunge Concordia Sagittaria (PN) dopo 187 km. È un cammino che tocca luoghi e culture differenti, un tuffo nel passato ed un modo unico per esplorare il territorio del Friuli Venezia Giulia.

www.romeastrata.it

Parchi giochi

AREA DIVERTIMENTI E FUN BOB

Divertimento assicurato tra i gonfiabili e il pazzo itinerario del bob su rotaia

A Tarvisio il divertimento per grandi e piccini è assicurato. Il parco giochi sulla Piana dell’Angelo offre giochi gonfiabili grandi e piccoli, bike d’erba, summer tubing (gommoni estivi), bob d’erba e bob su rotaia. Il percorso del bob su rotaia è lungo 880 metri ed ha un dislivello di 73 metri! L’avventura vi aspetta!

PromoTurismo Tarvisio
+39 0428 2135
info.tarvisio@promoturismo.fvg.it
www.turismofvg.it

PARCO AVVENTURA SELLA NEVEA

Si entra incuriositi principianti, si esce entusiasti esperti

“Parco Avventura” significa divertirsi immergendosi nella natura, avventurandosi in percorsi sospesi tra gli alberi e mettendo alla prova se stessi. Nel pieno rispetto dell’ambiente e in totale sicurezza, potrete volteggiare tra un albero e l’altro scivolando su una carrucola, stare in equilibrio su tronchi o ponti tibetani, arrampicarvi e tanto altro ancora, nei cinque percorsi di difficoltà crescente.

+39 335 7886926
info@sellaneveaparco.it
www.sellaneveaparco.it

PARCHI GIOCHI CON SCIVOLI E ALTALENE

Aree sfogo per grandi e piccoli

I paesi della Valcanale offrono aree sfogo e svago per bambini di tutte le età. Zone con altalene, scivoli e molto altro… Con piccoli ristori adiacenti per rifocillarsi. Sempre e comunque immersi nel verde che caratterizza la valle e le sue attività.

Sentieri tematici

ALTREMEMORIE

Il parco dell’arte in Val Saisera

Su quelle che cent’anni fa erano le trincee della Grande Guerra, oggi prendono forma energie creative emergenti e differenti che collegate fra loro danno luogo ad un percorso artistico inedito, generando “altre memorie”.

Altrememorie è un parco dell’arte in continuo ampliamento. Il progetto coinvolge la creatività di artisti internazionali chiamati a dialogare con la natura e le memorie del luogo, producendo installazioni di arte contemporanea negli stessi luoghi dove 100 anni prima giovani di tutta Europa costruivano spazi di conflitto.

www.altrememorie.it

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

LE VIE DELLO SPIRITO

Percorso devozionale tra le Vie Crucis di Malborghetto – Valbruna e St. Stefan im Gaital

Le Vie Dello Spirito è un itinerario religioso che riprende l’antica pratica del pellegrinaggio e in particolare della Via Crucis. Questo percorso transfrontaliero che unisce Malborghetto a St. Stefan promuove le ricchezze storiche – artistiche dei due paesi, attraverso un comune itinerario di pellegrinaggio e di escursionismo.

Raggiungendo le mete finali, i meravigliosi Calvari, potrete ammirare le splendide cappelle – stazioni, espressione dell’abilità manufatturiera locale del tempo.

Dati tecnici del Percorso

Chiesa del Calvario – Malborghetto: 0.3 km / 20 minuti Malborghetto – Ugovizza: 2.5 km / 40 minuti Ugovizza – Rifugio F.lli Nordio: 11 km / 5 ore

Ugovizza – Rifugio FRifugio F.lli Nordio – Dolinzaalm: 0.5 km / 15 minuti Dolinzaalm – Vorderberg: 9 km / 3 ore

Vordereberg – St. Stefan: 4.5 km / 1 ora St. Stefan – Chiesa del Calvario: 0.3 km /15 minuti

TOTALE: 28.1 km e 10 ore e 30 minuti

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

PARCO TEMATICO DELLA GRANDE GUERRA “ABSCHNITT SAISERA”

I passi della storia…

Sono le cime dai nomi affascinanti: l’Innominata, la Madre dei Camosci, la Cengia degli Dei, il Montasio. Sono le cime amate da Kugy e da intere schiere di alpinisti, a custodire i segreti terribili della Grande Guerra sulle Alpi Giulie. 

I resti ripristinati di camminamenti, trincee e postazioni sono diventati il Parco tematico “Abschnitt Saisera”, dal nome del settore militare che operava in loco. Un percorso su tre anelli che parte dal fondovalle tra trincee della prima linea, per raggiungere poi postazioni per mitragliatrici e cannoni in caverna, fino ad arrivare, sotto la parete ovest del Piccolo Nabois, alla “Geschütz Kaverne”, l’alloggio per i cannoni da montagna. 

A poca distanza dall’ “Abschnitt Saisera”, lungo la strada comunale per la Val Saisera troviamo il Cimitero Austroungarico di Valbruna – il cimitero degli eroi del 608°. 179 soldati vi riposano in pace. Il camposanto diede degna sepoltura non solo ai caduti dell’Impero Austroungarico, ma anche ai combattenti dell’esercito nemico, vittime più che dei combattimenti, dei ghiacci assassini e degli inverni in trincee sulle pareti verticali dei monti che furono confine tra i due Stati.

Parcheggio: P3 della Val Saisera presso Locanda Jôf di Montasio.
Livello di difficoltà: turistico (anello verde), escursionistico (anello blu e rosso) su sentieri segnalati
Dislivello: 292 metri (totale)
Lunghezza: 5,9 chilometri (totale)
Durata dell’escursione: da 1 a 3 ore a seconda delle aree scelte per la visita
Equipaggiamento: abbigliamento e scarpe da montagna, vestiti di ricambio, una buona scorta di cibo e d’acqua e una torcia per la visita all’interno delle gallerie. È consigliabile avere una buona preparazione fisica per gli anelli blu e rosso 
Periodo consigliato: da aprile a ottobre

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

ANIMALBORGHETTO

Un sentiero da fiaba

Un mini-trekking e parco dell’arte nel cuore di Malborghetto dove potrete ammirare tutti i mammiferi presenti in Valcanale su sagome lignee, sapientemente dipinte dall’artista locale Marina Gioitti, perfettamente aderenti alla realtà, per dimensioni, colori, aspetto e caratteristiche. Cervi, caprioli, orsi, marmotte, camosci e tanti altri animali ancora, sono i protagonisti di una piccola fiaba che è anche un perfetto prontuario ecologico e una riflessione sui principi della natura e del paesaggio. Assieme ai vostri bambini potrete leggere la fiaba di Animalborghetto in una magica casetta situata presso l’area picnic, all’arrivo del sentiero. A conclusione del mini-trekking per bambini, presso il Museo Etnografico, a pochi metri dalla partenza del sentiero, è possibile acquistare  il libro con la fiaba di Animalborghetto.

Località di partenza: il centro di Malborghetto, in via Bamberga presso casa Krahvogl, nei pressi del portico in pietra.

Parcheggio: nella zona della chiesa parrocchiale e del Museo Etnografico Palazzo Veneziano

Tempo medio: dovrete disporre di almeno un’oretta di tempo (quando di mezzo c’è il piacere e la lettura è difficile fornire indicazioni precise…)

Mezzi utilizzabili: il sentiero è percorribile solo a piedi ma niente paura! Dove non arriva il passeggino, ci sono un sacco di altre possibilità… zaini, fasce, marsupi. L’importante è non rinunciare al minitrekking in montagna con i bambini anche piccolissimi: le future passioni, talvolta, nascono dalle buone abitudini insegnate dai genitori!

Ultimo consiglio: lungo il percorso cerchiamo di non imitare le malefatte di Brutus, Ascella e Grugno e seguiamo piuttosto l’esempio di Emil! Se volete saperne di più… beh… non vi resta che venire ad ANIMALBORGHETTO!

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

THE FOREST SOUND TRACK

Signori, si suona!

The Forest Sound Track, il Sentiero degli Alberi di Risonanza, conduce da Valbruna in uno straordinario bosco di abeti rossi ideali per la produzione di strumenti musicali. Pensate che i violini, i clavicembali e gli altri strumenti musicali prodotti con il pregiato legno della Valcanale vengono esportati in tutto il mondo!

The Forest Sound Track  è un percorso entusiasmante di 5,5 km ( e altrettanti per ritornare ), completamente segnalato, che vi condurrà fino al sito degli Abeti di Risonanza, dove troverete numerosi cartelli che descrivono questi magnifici alberi e l’arte della liuteria. Lungo il percorso, oltre a sculture in legno, evocanti il mondo della musica, troverete diversi punti di interesse che attireranno la vostra attenzione rendendo davvero unico questo trekking.

The Forest Sound Track incrocia l’Abschnitt Saisera, un parco tematico della Grande Guerra, nel cuore della Val Saisera.

Dati tecnici del percorso

Distanza dal punto di arrivo del sito Alberi di Risonanza:

da Valbruna 5,5 km/2 ore e 30 minuti,

da Saisera Hütte 4 km/1 ora e 45 minuti,

da Agriturismo Prati Oitzinger 2,7 km/1 ora e 20 minuti,

da Locanda al Montasio 1,8 km/50 minuti.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

PARCO TEMATICO DELLA GRANDE GUERRA “FORT HENSEL”

Muto testimone del primo grande conflitto mondiale, il Fort Hensel di Malborghetto è simbolo per eccellenza della Grande Guerra in Valcanale. Bombardato pesantemente a partire dal giugno del ’15, ancor oggi, il forte asburgico con i suoi ruderi in rovina, racconta della brutalità della guerra, delle condizioni impossibili in cui i soldati si trovarono a combattere e delle circostanze che segnarono il passaggio della Valcanale all’Italia.

SENTIERO DEI SOLDATI – SOLDATENWEG

Interessante tracciato che collega il centro di Malborghetto con il Fort Hensel passando per il punto panoramico della Testa di Malborghetto/Buchkopf a 1.260 m s.l.m. , sito di interesse storico ove si trovano i resti dell’osservatorio di destra del Fort Hensel. Le rovine dei manufatti bellici e gli appaganti scorci panoramici, che consentono di ammirare le cime delle Giulie dalle quali l’esercito italiano bombardava la valle, ne fanno decisamente una meta suggestiva. Il sentiero, voluto e ideato dal Comune di Malborghetto-Valbruna, si configura come uno straordinario trekking nella natura, indubbiamente indimenticabile per l’occasione, unica, di camminare sui passi percorsi oltre 100 anni fa dai soldati, uomini e ragazzi che, con ogni avversità climatica, si inerpicarono e vissero abbarbicati su questi monti per difendere con cieco entusiasmo gli ideali del loro Impero.

Punto di partenza: P1 – Piazza Palazzo Veneziano, Malborghetto

Punto di arrivo: Fort Hensel

Difficoltà: medio/alta

Tempo di percorrenza: 2,40

Abbigliamento: scarponi da montagna, zaino con giacca a vento, acqua

Segnale telefonico: sì

Altitudine: P.zza Palazzo Veneziano Malborghetto 715 m s.l.m. Testa di Malborghetto-Buchkopf 1260 m s.l.m. Sommità Fort Hensel 820 m s.l.m. P3 – Parcheggio Fort Hensel 758 m s.l.m.

Periodo consigliato: da maggio a ottobre

SENTIERO DELLA PACE – FRIEDESWEG

Sentiero di attraversamento del Fort Hensel che si snoda tra le rovine del forte e ripercorre il tracciato che i militari austro-ungarici usavano in tempo di pace, per spostarsi all’interno del complesso militare. Questo sentiero, essendo esposto alle cannonate dell’esercito italiano appostato in Val Dogna, non veniva usato in tempo di guerra.

Il tracciato si configura come una breve passeggiata tra i resti della fortezza costruita nella seconda metà dell’800 ed entrata in funzione nel 1884. Incamminandosi lungo la strada a destra dell’imbocco della “galleria del Forte” (P3), oppure partendo dal parcheggio (P2) si sale seguendo le indicazioni per le strade di accesso al forte, fino a raggiungere il cortile del Blocco B. Da lì si prosegue sul Sentiero della Pace fino alla sommità del Blocco A, punto panoramico sulla valle e sito dei basamenti dei mortai. Ammirato il bastione sul quale sono issate le bandiere, si ridiscende per la stessa strada fino al punto di partenza.

Punti di partenza: P2 / P3

Tempo di visita: 1 ora

Difficoltà: facile

Altitudine: P3 Parcheggio 758 m s.l.m. Sommità Forte 820 m s.l.m.

Periodo consigliato: da aprile a ottobre

Segnale telefonico: sì

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

PUANINA TOUR

Un viaggio tra le malghe di Ugovizza alla scoperta dei sapori genuini della tradizione

Un tour, perfettamente segnalato, tra le malghe di Ugovizza. Un percorso che collega il paese di Ugovizza con gli agriturismi e i rifugi degli alpeggi della Val Rauna, Val Filza e Val Uque. Potrete raggiungere a piedi e in sequenza tutte le strutture ricettive ed ottimi punti di ristoro di queste splendide vallate: per la pausa pranzo, avrete solo l’imbarazzo della scelta! Tra tutti i piatti a base di ingredienti di produzione propria, come carni biologiche, formaggi locali, erbe aromatiche e dolci casalinghi, davvero potranno dirsi accontentati tutti i palati. Il Giro delle Malghe è ricco panoramicamente ma anche dal punto di vista geologico, storico e naturalistico: incontrerete luoghi dove il tempo pare essersi fermato, dove l’agricoltura e l’allevamento si praticano ancora come una volta e dove la cartellonistica riporta i toponimi nelle lingue locali.  

Lunghezza percorso ( tracciato standard, con partenza da Ugovizza)

km 16,500 – Tempo complessivo di percorrenza circa 7 ore

Variante 1: via diretta Ugovizza- Rifugio Gortani, senza passare per malga Prju    1.40    km  3,30

Variante 2: Malga Prju-Rifugio Gortani ( via alta sella Collarice-Val Rauna)          1.40    km 3,70

  • Lunghezza del percorso, con partenza da Ugovizza,  compresa la variante  Malga Prju-Sella Collarice-Val Rauna km 18,5 – Tempo complessivo di percorrenza ca 8 ore
  • Dislivello complessivo partendo da Ugovizza 1.000 mt
  • Grado di difficoltà:

percorso completo: difficoltà media, adatto a escursionisti allenati a camminare

percorso a tappe: facile, adatto a tutti

** in caso di piena del fiume Uque, nei pressi del guado vicino alla Locanda al Camoscio, per raggiungere l’Agriturismo da Michael e l’Agriturismo Gacceman  non oltrepassare il fiume ma proseguire seguendo la segnaletica  lungo il sentiero in direzione dell’agriturismo Rosič, nei pressi del quale c’è un ponte.

  • Abbigliamento consigliato: scarponcini da montagna, zaino con viveri, acqua e scarpe di ricambio, giacca a vento.
  • Zona coperta a tratti da segnale telefonico.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

Trekking

ESCURSIONISMO

Le ascensioni che le Alpi Giulie offrono sono molte. Nonostante le altitudini modeste, queste montagne sono severe e selvagge e in ciò, forse, sta il loro maggiore incanto. Su questi monti sono stati aperti itinerari impegnativi in arrampicata libera, annoverati tra i più difficili delle Alpi. Numerosi sono d’altra parte i percorsi attrezzati e le vie ferrate dove l’escursionista esperto può vivere il fascino di ambienti grandiosi di solito riservati allo scalatore più temerario. Numerosissime e comunque suggestive sono le vie normali, prive di difficoltà tecniche.

Alcuni tra gli itinerari di maggior interesse:

Jôf di Sompdogna, Cima di Terra Rossa, Jôf di Montasio, Jôf Fuart, Grande Nabois, Jôf di Miezegnot, Monte Re, Monte Mangart, Cima Cacciatore, Monte Canin

Wellness Benessere

WELLNESS E TERME DA FAVOLA

“Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere” (Jim Rohn)

Abbinare alle attività all’aria aperta il tempo per rilassarsi in una delle Spa delle vicine Slovenia e Carinzia è un toccasana per corpo e mente. Ecco alcune proposte che abbiamo scelto per voi. 

Hotel Špik
Jezerci 21
4282 Gozd Martuljek
www.hotelspik.com
hotel.spik@hit.si
Tel. +386 4 587 71 00

Kärnten Therme Betriebs GmbH 
Warmbad-Villach
Kadischenallee 25, A-9504 Warmbad-Villach 
www.kaerntentherme.com
kaerntentherme@warmbad.at
Tel. +43 (0)4242 3001 2750 o 2752;

Bad Kleinkirchheim Thermen GmbH
Dorfstraße 74
9546 Bad Kleinkirchheim
bergbahnen@ski-thermen.com
www.badkleinkirchheim.com
Tel. +43 4240 8282 201

Cani da slitta

SLEDDOG SULLA PIANA DI FUSINE

Un’avventura con i leggendari cani da slitta in uno scenario da grande nord

Lo Sleddog a Tarvisio, a pochi passi dal confine sloveno, prende il nome di Ararad Khatchikian, musher italiano che ha partecipato alle più avvincenti gare del mondo come l’Iditarod e la Yukon Quest in Alaska (USA). Ararad vi aspetta con i suoi 50 festosi cani da slitta nella splendida cornice della Piana di Fusine. La sua passione vi farà vivere il sogno e l’avventura unica di diventare “musher” per un giorno.

www.ararad.net
ararad@ararad.net
mushing@libero.it

Tel. +39 348 2685867 / +39 348 3745119 / +39 0428 651331

Parco giochi

AREA DIVERTIMENTI DI TARVISIO E FUN BOB

Divertimento assicurato tra i gonfiabili e il pazzo itinerario del bob su rotaia

A Tarvisio il divertimento per grandi e piccini è assicurato. Montare su un bob, un gommone o una slitta sono occasioni da non perdere! Il Parco invernale di Tarvisio è attrezzato con due tapis roulant che conducono a due settori di gioco: l’area slitte ed il percorso di snow tubbing. Il percorso del bob su rotaia è lungo 880 metri ed ha un dislivello di 73 metri!! La zona gonfiabili infine garantisce il divertimento in sicurezza anche ai più piccoli.

Orari di apertura:
dalle ore 10.00 alle ore 16.00

PromoTurismo Tarvisio
+39 0429 2135
info.tarvisio@promoturismo.fvg.it
www.turismofvg.it

Palaghiaccio

PALAGHIACCIO DI PONTEBBA

Piroettando con i grandi nomi del pattinaggio artistico e dell’Hockey

Durante la tua vacanza in Valcanale non può mancare una sosta al palaghiaccio di Pontebba, dove artisti come Carolina Kostner si sono esibiti davanti ad un pubblico estasiato. Qui potrai noleggiare l’attrezzatura e accedervi in totale sicurezza. Eventi quali Stars on Ice e Midnight, a cura di Ghiaccio Spettacolo, animano la struttura durante la stagione invernale ed estiva.

www.ghiacciopontebba.it
icemail@ghiacciopontebba.it
Tel. +39 0428 90526

Rifugi d’inverno

ANDAR PER RIFUGI D’INVERNO

Raggiunti con ciaspole o sci alpinismo, i rifugi hanno il loro fascino anche d’inverno

L’accoglienza di un rifugio alpino circondato da vette superbe è un’esperienza che può essere magicamente vissuta sia durante l’estate che in inverno. Ecco di seguito alcuni dei più noti rifugi alpini del Tarvisiano, punti di riferimento per tutti gli amanti della montagna.

RIFUGIO GORTANI

Loc. Podrauna – Ugovizza
Tel. +39 331 7907427
Gestore: Angela Virgallito

RIFUGIO GREGO

Loc. Sella di Sompdogna
Tel. +39 0428 60111; +39 349 1997876
Gestore: Renato Ben

RIFUGIO PELLARINI

Loc. Carnizza di Camporosso
Tel. +39 349 2809282
Gestore: Giorgio Da Rin

RIFUGIO F.LLI NORDIO – DEFFAR

Loc. Sella di Lom
Tel. +39 320 8151052
Gestore: Liana Spittali

RIFUGIO ALPINO LUIGI ZACCHI

Loc. Conca delle Ponze, Fusine in Valromana, Tarvisio
Tel. +39 338 5030887; +39 333 2357346
Attualmente chiuso

RIFUGIO CELSO GILBERTI

Loc. Conca Prevala, Sella Nevea, Chiusaforte
Tel. +39 0433 54015; +39 333 8192055
Gestore: Irene Pittino

RIFUGIO LOCANDA AL CONVENTO

Borgo Lussari – Camporosso
Tel +39 0428 63184; +39 338 1781133
Gestore: Giorgio Preschern

RIFUGIO ALPINO MONTE LUSSARI

Borgo Lussari – Camporosso
Tel. +39 0428 63242; +39 3316813180
Gestore: fam. Meschnig

Nota: poiché il maltempo a volte inibisce la possibilità di apertura/accesso ai rifugi, è sempre preferibile telefonare prima di mettersi in viaggio.

Ciaspolate

CIASPOLATE NEL SILENZIO OVATTATO

Ci sono diversi modi per scoprire il fascino della montagna nella stagione invernale, uno di questi è camminare sulla neve. Fuori dai tracciati battuti le racchette da neve si rivelano inseparabili compagne di avventure. La Valcanale è il luogo perfetto per avventurarsi con le racchette da neve in completa solitudine o, in alternativa, prendere parte alle gite guidate promosse settimanalmente.

VALBRUNA BEISNER TRACK

In fuga dallo stress

Il percorso si sviluppa sulla piana antistante l’abitato di Valbruna nel cuore di una natura dove potrete facilmente incontrare i silenziosi abitanti del bosco. Un sentiero dominato dalle maestose cime delle Giulie, capace di trasmettere sensazioni di assoluta tranquillità, pur trovandosi in un luogo a due passi dal paese. Ideale per escursioni al mattino e in presenza di sole, ma anche al pomeriggio, quando si potrà percepire nei boschi la quiete della natura prima dell’arrivo dell’oscurità. Potrete abbinare alla passeggiata anche la visita guidata al Forte Beisner, opera 4 *, un suggestivo fortino militare completamente costruito in una roccia e invisibile dall’esterno.

* visita guidata forte Beisner: Ass.Landscapes tel +39 334 1249193 / info@ls-valcanale.eu

Lunghezza: 3,5km
Tempo di percorrenza: circa 1 ora
Difficoltà: facile

SAISERA WILD TRACK

Un toccasana per l’anima

Una passeggiata invernale nei luoghi epici dell’ alpinismo e del fronte della Prima Guerra Mondiale. Percorrendo l’itinerario ci si troverà in boschi ovattati, al cospetto delle cime severe delle Alpi Giulie e nel contempo vicini ai rifugi e agli agriturismi della valle, dove poter fare una sosta e rifocillarsi un po’ con le specialità gastronomiche locali. Nella parte finale del percorso arriverete ai piedi della parete nord dello Jôf di Montasio, la montagna prediletta da Julius Kugy, dove il tracciato si snoda ad anello in uno scenario a dir poco suggestivo.

Lunghezza: 11 km.
Tempo di percorrenza: circa 3 ore
Difficoltà: facile

PUANINA WINTER

Sci alpinismo e ciaspole sull’Alpe di Ugovizza

Percorsi per ciaspole lungo il Puanina Tour

Difficoltà: facile

Tempo di percorrenza di sola andata Distanza di sola andata
Rifugio Gortani – Agriturismo “Da Rosic” e Locanda “Al Camoscio” 1.30 h Km 2.20
P3 Val Uque – Agriturismo “Da Michael” 1.10 h Km 1.40
Agriturismo “Da Michael” – Agriturismo Gacceman 1.40 h Km 2.40
P6 – Rifugio F.lli Nordio-Deffar
* dal Rifugio una bella passeggiata di 20 minuti porta a Sella di Lom (A)
1.45 h Km 2.00

Lungo questi percorsi seguire la cartellonistica di Puanina Tour.

PERCORSO AD ANELLO “AGRITURISMO GACCEMAN”

Difficoltà: media
Tempo di percorrenza: 4 ore
Partenza: P1 – ex Segherie

Dal parcheggio P1 – ex Segherie gli escursionisti imboccano la strada forestale per la località Zafratta di fronte alla cappelletta, che si alza con alcuni ripidi tornanti per circa 1 km. Seguono poi le indicazioni del Puanina Tour verso l’Agriturismo Gacceman fino a raggiungerlo. L’itinerario di ritorno può essere svolto in due modalità: proseguendo a piedi lungo la strada della Val Filza Bassa fino alla strada principale e dunque del P1, oppure ripercorrendo il suggestivo itinerario d’andata.

PERCORSO AD ANELLO “CASERA MEZESNIG”

Difficoltà: media
Tempo di percorrenza: 3.30 ore
Partenza: P2 – Val Rauna

Dal parcheggio P2 – Val Rauna gli escursionisti piegano verso sinistra seguendo le indicazioni per Malga Priu e, raggiunto il fienile dell’agriturismo omonimo, svoltano a destra sui prati per poi entrare nel bosco seguendo le indicazioni del Puanina Tour per Sella Collarice e Val Rauna – via alta – e immettersi in una stradina che, dopo circa 1 km, permette di raggiungere località Mezesnig, un bello e ampio promontorio panoramico. Ridiscendendo poi per circa 500 m sul tracciato di salita seguono le indicazioni per Sella Collarice, raggiunta la quale scendono nuovamente lungo la Val Rauna fino a raggiungere il Rifugio Gortani e poi il parcheggio di partenza.

PERCORSO AD ANELLO “EX VILLAGGIO COCCO”

Difficoltà: media
Tempo di percorrenza: 4 ore
Partenza: P2 – Val Rauna

Dal parcheggio P2 – Val Rauna gli escursionisti seguono le indicazioni per il Rifugio Gortani. A circa 100 m dal rifugio svoltano a sinistra su strada forestale dapprima asfaltata, poi sterrata fino all’ex Villaggio Cocco, mantenendo al bivio di quota 1448 m la destra. Continuano lungo la strada fino al raggiungimento degli ampi pascoli della località Pad Tamer, poi prendono la strada che scende sulla destra verso l’Agriturismo da Rosic. L’anello si conclude seguendo le indicazioni di Puanina Tour verso il Rifugio Gortani e quindi fino al parcheggio P2 – Val Rauna.

Sci nordico

SCI DI FONDO… NATURA A 360°

Non c’è niente di più adatto dello sci di fondo per stupirsi di fronte alla bellezza dei luoghi

Staccare la spina e fare il pieno d’energie, indossare un paio di sci e rimanere stupiti dagli oltre 60 chilometri di tracciati perfettamente battuti. Gli appassionati dello sci nordico hanno la possibilità di percorrere piste che attraversano valli incontaminate ai piedi di una delle catene montuose dai panorami più suggestivi dell’intero arco alpino. La Valcanale è da molti riconosciuto come il paradiso dello sci da fondo e la Val Saisera ne è regina indiscussa: rimarrete colpiti dalla pace e dalla quiete che regna in questo angolo di paradiso. La pista della piana di Valbruna ed i due percorsi della Val Saisera, di cui uno dotato di innevamento programmato, sono i più rinomati del comprensorio. Vicina al centro di Tarvisio, vi aspetta inoltre l’Arena G. Paruzzi, una pista che si sviluppa su quello che d’estate è un campo da golf.

PISTA PIANA DI VALBRUNA:

Altitudine: 782 – 803 m
Lunghezza: 4 km
Difficoltà: facile

PISTA SAISERA ALTA:

Altitudine: 931 – 1036 m
Lunghezza: 7,5 / 12 Km
Difficoltà: media

PISTA SAISERA BASSA:

Altitudine: 843 – 931 m
Lunghezza: 7,5 Km
Difficoltà: media
Innevamento programmato

ARENA G. PARUZZI:

Altitudine: 780 m
Lunghezza: 7,5 km
Difficoltà: 5 Km difficile, 2,5 Km facile
Innevamento programmato

PIERO DI LENARDO – Bassa Saisera:

Altitudine: 838 – 875 m
Lunghezza: 3.5 km + 750 m principianti
Difficoltà: media
Innevamento programmato

LE SCUOLE SCI DI FONDO DELLA VACANALE

SCUOLA SCI FONDO VALCANALE

Scuola di Sci Nordico, tecnica classica e tecnica libera
Sede: Via Saisera 1, Loc. Valbruna, 33010 Malborghetto-Valbruna (UD).
info@scuolavalcanale.it
Tel./Fax: +39 0428 63143 / +39 339 5056861
www.scuolavalcanale.it

SCUOLA ITALIANA SCI ALPI GIULIE

Scuola di Sci Nordico, tecnica classica e tecnica libera, Telemark
scuola@alpigiulie.eu
Tel.: +39 0428 40474 / +39 388 7795866
www.alpigiulie.eu

SCUOLA ITALIANA SCI E SNOWBOARD EVOLUTION 3 LANDS

Scuola di Sci Alpino, Snowboard, Sci di Fondo, Freestyle e Freeride
Sede: Via Roma 62, Tarvisio; Campo Scuola Evoland: Piazzale Nuova Priesnig, Via degli Alpini 3, Tarvisio.
info@evolution3lands.com
Tel.: +39 0428 644191 / +39 366 5209907
www.evolution3lands.com

Sci alpinismo

SCI ALPINISMO: IN SILENZIO NELLA NATURA

Lo sci alpinismo è un modo intimo e unico di vivere la montagna e la natura nella sua veste invernale.

Gli sciatori più esperti possono cimentarsi sugli innumerevoli sentieri che d’estate, così come d’inverno,
portano a vette o rifugi. Soprattutto le Alpi Carniche, d’estate caratterizzate da prati e pascoli, ma anche le più impegnative Alpi Giulie diventano d’inverno mete predilette per gli amanti di questa disciplina. La risalita del Monte Cocco o della Cima Bella, l’ascesa al Monte Santo del Lussari lungo il classico Sentiero del Pellegrino, il Rifugio Zacchi, l’Altopiano del Montasio, sono solo alcuni degli itinerari scelti dagli amanti di questa appassionante pratica sportiva che vi porterà ad immergervi in una quiete assoluta e a fondervi con la natura.

Principali itinerari di sci alpinismo: PUANINA WINTER con Monte Cocco, Cima Bella, Monte Oisternig, Monte Sagran e Monte Starhand; Monte Lussari, Monte Forato, Rifugio Zacchi, Altopiano del Montasio.

ITINERARI DI PUANINA WINTER

MONTE COCCO 1941 M

Dislivello salita: 800 m
Difficoltà: Medio sciatore – pendenza media <25°, Bravo sciatore – pendenza <35° la discesa diretta dalla cima verso N-E
Esposizione prevalente: Est, poi Nord
Tempo di salita: 2,30 ore Partenza: P3 – P4 – P5

Salita: dai parcheggi P3, P4 o P5. Solitamente gli scialpinisti che affrontano il Monte Cocco abbandonano il fondovalle seguendo il tracciato della strada forestale che dalla locanda “Al Camoscio” si alza a N-O toccando alcune malghe. Al primo ponte sono soliti scegliere tra due distinti percorsi: il primo consente, senza oltrepassare il ponte, di proseguire dritti e, dopo un secco tornante a sinistra, di procedere su dossi pascolivi o a bosco rado guadagnando gli aperti pendii sottostanti la sella fra Monte Cocco e Cima Bella. Il secondo, attraversando il ponte, permette di passare sul lato sinistro della valle (opzione consigliabile se il lato destro è poco innevato) e per la stradina, o anche nel bosco senza via obbligata, di portarsi all’edificio in muratura del Villaggio Cocco (1460 m) raggiunto da un’ulteriore stradicciola. Lungo questa via, verso destra, gli scialpinisti generalmente salgono a una radura dove incrociano il tracciato precedente (1536 m). Proseguendo poi su terreno aperto guadagnano la sella tra le due cime (1814 m) e, verso sinistra, presso la dorsale N, salgono in vetta.

Discesa: si svolge normalmente lungo l’itinerario di salita. Gli scialpinisti più esigenti sono anche soliti calarsi dalla vetta direttamente verso N-E su pendio alquanto sostenuto.

CIMA BELLA 1911 M

Dislivello salita: 770 m
Difficoltà: Medio sciatore – pendenza media <25°
Esposizione prevalente: varia
Tempo di salita: 2,30 ore
Partenza: P3 – P4 – P5

Salita: l’itinerario di salita coincide con quello del Monte Cocco fino alla sella di quota 1814 m. Da qui, percorrendo verso destra l’adagiata dorsale, tocca l’ampia vetta (cippo di confine).

Discesa: Generalmente gli scialpinisti ridiscendono lungo l’itinerario di salita, facile e divertente. Tuttavia spesso trovano interessante anche la traversata calandosi nel bosco in direzione N / N-E, su neve spesso farinosa, al termine piegano a destra per guadagnare la Forcella Fontana Fredda (1683 m), valicata da stradicciola. Si volgono poi verso S (senza seguire il fondovalle, peraltro più o meno sciabile, ma tenendosi sul tracciato che inizialmente pianeggia sul lato destro), seguendo la piacevole stradina che dopo circa 1 km sbuca sulle radure al bivio di quota 1536 m, dove passa l’itinerario di salita.

MONTE SAGRAN 1931 M

Dislivello salita: 800 m
Difficoltà: Medio sciatore – pendenza media <25°
Esposizione prevalente: Sud-Est, poi Ovest Tempo di risalita: 2,30 ore
Partenza: P3 – P4 – P5

Salita: dai parcheggi P3, P4 o P5. Comunemente gli scialpinisti seguono uno dei due itinerari descritti in precedenza fino al bivio di quota 1536 m. Qui piegano a destra per andare ad imboccare la stradina, fiancheggiata da abeti, che si diparte verso N-O a moderata pendenza e, toccato il fondo di una valletta, si alzano percorrendo due tornantini verso Forcella Fontana Fredda (1683 m). Piegando a destra affrontano la pronunciata dorsale occidentale, restando sul lato sinistro, dapprima fra alti abeti, quindi su terreno sempre più aperto fino alla panoramica vetta.

Discesa: Gli scialpinisti seguono integralmente l’itinerario di salita, definendo la discesa sempre piacevole e remunerativa.

MONTE STARHAND 1968 M

Dislivello salita: 850 m
Difficoltà: Medio sciatore – pendenza <25°, <35°
Esposizione prevalente: varia
Tempo di salita: 2,30/3 ore
Partenza: P6 – ex Rifugio Nordio.

Salita: dal parcheggio P6 – ex Rifugio Nordio. Comunemente gli sci alpinisti seguono per circa 2 km la strada forestale che conduce all’omonimo rifugio. Lasciando il rifugio sulla destra, si spostano brevemente a Sella di Lom (1460 m) e al villaggio di Dolinza Alm. Da qui svoltano a sinistra passando tra le malghe e, assecondando il tracciato di una strada forestale che rimonta in diagonale verso destra il pendio sovrastante fino al margine del bosco, rientrano a sinistra, per girare il costone ed alzarsi sul fianco destro della valle denominata in lingua locale “Papret”. Una volta raggiunti gli aperti pendii sottostanti la dorsale tra Sagran e Starhand, si avvicinano a quest’ultimo spostandosi all’estremità destra della groppa, fin sotto le rocce che sostengono la cresta sommitale, attraversando a destra in direzione del boschetto affrontano un breve ripido canalino che porta alla cima.

Discesa: Normalmente gli sciatori ridiscendono sulla dorsale principale percorrendola verso sud in direzione del Monte Sagran. Giunti ai piedi di quest’ultimo, o raggiungono la vetta ( 80 mt di dislivello ) scendendo poi lungo la cresta ovest, oppure si calano direttamente sulla destra per un ripido vallone boscoso, ottimamente sciabile, avendo cura di spostarsi gradualmente verso sinistra onde avvicinarsi alla Forcella Fontana Fredda e non rischiare di trovarsi troppo in basso. Valicata la forcella tornano alla locanda Camoscio lungo la vallata Pad Tamer.

MONTE OJSTERNIG 2050 M

Dislivello salita: 900 m
Difficoltà: Bravo sciatore – pendenza <35°
Esposizione: Ovest, poi Sud
Tempo di salita: 2,30/3 ore
Partenza: P6 – ex Rifugio Nordio

Salita: dal parcheggio P6 – ex Rifugio Nordio. Gli scialpinisti solitamente proseguono su strada forestale fino all’omonimo rifugio. Qui svoltano a destra e, percorrendo un breve tratto sul fondovalle, seguono sul fianco sinistro i segni (n. 403/404) della mulattiera diretta a Sella Bistrizza. Con qualche strappo iniziale nel bosco fitto e poi con lunga diagonale su terreno via via più aperto, si portano presso la sella (1718 m). Prima di raggiungerla attaccano direttamente il versante Sud procedendo a virate tra rocce affioranti, guadagnando più sopra l’adagiata groppa sommitale e l’ampia vetta.

Discesa: Gli sciatori scendono lungo l’itinerario di salita.

Sci alpino

SCI ALPINO… UN PO’ COME VOLARE!

L’emozione di sciare senza confini

Sciare in Valcanale significa percorrere tracciati mozzafiato, capaci di soddisfare le aspettative di sciatori alla ricerca di piste panoramiche e tecniche, significa lasciarsi conquistare dalla suggestione di scenari unici al mondo come il Santuario del Monte Lussari e significa soprattutto dimenticare lo stress dello sci di massa. Il comprensorio sciistico del Tarvisiano e di Sella Nevea, rappresentato da 25 km di aree sciabili, è adatto soprattutto a sciatori esperti e offre l’opportunità di cimentarsi su tracciati tecnici ed emozionanti. Di spicco la pista “Di Prampero” di Camporosso, con i suoi 4 km e quasi 1.000 metri di dislivello, regina delle piste di sci alpino del Friuli Venezia Giulia e teatro di gare di Super G di Coppa del mondo femminile.

L’emozione di sciare sotto le stelle

Tra le montagne di opportunità ve ne è una imperdibile! Due volte alla settimana vi sarà offerta la possibilità di sciare sulla prestigiosa pista Di Prampero anche dalle ore 19.00 alle 23.00. Salire con la telecabina del Monte Lussari, sciare ed ammirare le stelle è una tentazione a cui sarà difficile resistere.

www.turismofvg.it

KINDERALM, NUOVO SNOW PARK DI VALBRUNA!

Situato sulla dolce pista Kugy 1 di Valbruna, il Kinderalm é costituito da due tappeti mobili di risalita che permetettono un primo approccio ideale allo sci. Grazie al suo lieve pendio lo Snow Park di Valbruna é adatto ai principianti e agli amanti degli slittini/bob.
E’ anche presente un noleggio attrezzature.

Prezzi skipass giornaliero:
– 0-3 anni gratuito;
– 4-12 anni € 10.00;
– 13-65 anni € 15.00;
– 66-75 anni € 10.00;
– over 75 € 5.00.

Noleggio:
info@rentaski.ws
+39 351 7142443
www.rentaski.ws

Per eventuali lezioni contattare la Scuola Italiana Sci Tarvisio.

LE SCUOLE SCI DELLA VALCANALE

Scuola Italiana Sci e Snowboard Evolution 3 Lands

Scuola di Sci Alpino, Snowboard, Sci di Fondo, Freestyle e Freeride.
Sede: Via Roma 62, Tarvisio; Campo Scuola Evoland: Piazzale Nuova Priesnig, Via degli Alpini 3, Tarvisio.
info@evolution3lands.com
+39 0428 644191/ +39 3665209907
www.evolution3lands.com

Scuola Italiana Sci Tarvisio

Scuola di sci Alpino, Snowboard, Telemark e Sci di Fondo Sede: Via Priesnig 40, Tarvisio.
info@scuolescifvg.com
+39 0428 2022
www.scuolescifvg.com

Scuola Sci Sella Nevea

Scuola di Sci Alpino e Snowboard
Sede: P.le Slovenja, Sella Nevea -Chiusaforte UD
info@sellaneveaparco.it
+39-0433-54028
www.sellanevea.net

Esplora la mappa interattiva della zona

Vedi la mappa interattiva

© Visitvalcanale 2022